Biografia


Compositore e direttore d’orchestra, terzo di una generazione di musicisti. Ancora bambino, inizia gli studi di clarinetto, pianoforte e violino con suo padre Giuseppe (clarinettista e compositore; poi si iscrive al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari. Successivamente, prosegue e termina gli studi di composizione e direzione d’orchestra al Conservatoire Superieur de Musique de Paris con il M° Jacques Charpentier dove vince il 1° Prix (medaglia d’oro) con una Messa da Requiem per soli, coro, onde martenot e orchestra. Ciò dà il via a un’intensa attività di compositore vincendo vari concorsi internazionali tra cui il “2 Agosto” di Bologna, dove riceve una dichiarazione ufficiale da Ennio Morricone come migliore composizione del concorso, e ricevendo commissioni da diverse istituzioni orchestrali e concertistiche di tutto il mondo. Compone musica cameristica, sinfonica e operistica. Fra le sue ultime composizioni, le più rappresentative sono: Recuerdo de un olvido  poema sinfonico per mezzosoprano, baritono e orchestra su testi di Luis Cernuda, eseguito in prima mondiale nel Teatro Teresa Carreño di Caracas (venezuela); Hymne à la Beauté poema sinfonico per baritono e orchestra da “Les fleurs du mal” di Charles Baudelaire; Ma la gloria non vedo  visione sinfonica per voce recitante e orchestra, lavoro commissionato dal Comune di Bologna per le celebrazioni del 150° anniversario dell’unità d’Italia ed eseguito dall’Orchestra del Teatro comunale di Bologna e trasmesso sulla RAI; Trittico michelangiolesco per voce, violino e flauto su tre rime di Michelangelo Buonarroti; La vera Traviata cantata scenica in un prologo, 7 scene e epilogo su libretto di Gaia Servadio; La bottega dei sogni commedia lirica in 2 atti su libretto di Nicola Saponaro, eseguita in prima mondiale al Teatro Petruzzelli di Bari; 

Sette canti di luce e polvere per controtenore, tenore, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte su 7 poemi di Nikola Madziov; Madrigali dei sogni per soprano e pianoforte da L’Isottèo di Gabriele D’Annunzio. 

Tra gli ultimi suoi lavori: Il sogno di Dante visione sinfonica per baritono e piccola orchestra composta per le celebrazioni dei 750 anni della nascita di Dante; Il Re cervo opera in 3 atti tratta dall’omonima fiaba di Carlo Gozzi su libretto di Paolo Bosisio. 

Nel 2012 è fondatore e direttore artistico dell’International Competition of Sacred Music Composition  “Papa Benedetto XVI”. 

Infine, nel 2018, per le celebrazioni del centenario della nascita di suo nonno Angelo Inglese (1918-1990), dà vita al Concorso Nazionale di Composizione per Banda “Angelo Inglese ”. 

Ha curato varie edizioni critiche di opere liriche e sinfoniche tra cui la Medée di Luigi Cherubini incisa su CD in prima mondiale da NUOVA ERA nella versione francese, che sarà rappresentata sotto la sua direzione al Tblisi Opera Festival 2019. Lo stesso anno andranno in scena due prime mondiali:  Shim Chung  (opera in 2 atti su libretto di Christian Bygott, ispirata all'omonima leggenda coreana), opera commissionata dall'International Opera Theater of Philadelphia, in occasione del centenario dell'indipendenza della Corea del Sud (1919-2019), che sarà eseguita nei teatri di Philadelphia, Seoul e Città della Pieve; La chitarra nell'oceano (commedia musicale in 3 atti su libretto di Carmine Monaco con canzoni originali di Angelo Inglese sr.) che vedrà coinvolte le scene italiane e venezuelane.